Nefertina: dai libri alla serie tv

La serie tv targata Rai Fiction in produzione

La serie tv targata Rai Fiction in produzione

Ricordate i libri editi da Lapis con Nefertina come protagonista, e realizzati dalle scrittrici Janna Carioli e Luisa Mattia e dall’illustratrice Barbara Bongini? E’ in arrivo il cartoon. Le autrici del libri stanno scrivendo le sceneggiature per la realizzazione dela serie tv per Rai Fiction e che andrà in onda sui canali Rai.

Il progetto ha vinto nel 2015 il Pulcinella Award come migliore Pilota di serie tv al Cartoons on the Bay, e per vederlo realizzato ci vorrà un po’ di pazienza.

Ma chi è Nefertina? La piccola eroina è al centro di una serie di avventure ambientate nell’antico Egitto. La collana di narrativa é rivolta a bambini a partire dai 6 anni, pensata per essere facilmente apprezzata dal pubblico di “lettori in erba”. I bambini che hanno letto le avventure della piccola eroina saranno diventati degli esperti egittologi in quanto la lettura diverte ma informa e stimola la curiosità.

La serie indirizzata ai bimbi in età prescolare sarà composta da 52 episodi in Cgi che raccontano di questa bambina speciale, dotata di un’acuta intelligenza. In ogni episodio la piccola viene aiutata dall’amico Piramses e dalla gatta Micerina con i quali riesce sempre a sventare un imbroglio, affrontando avventure e risolvendo intrighi all’insegna della curiosità e del divertimento. La bambina combattiva, e al di fuori dei canoni “egizi”, ha un grande sogno: diventare la prima donna scriba. Come non accompagnare la piccola nella sua piena realizzazione?

La versione animata di Nefertina e compagnia era già stata presentata in occasione dell’apertura dei nuovi spazi espositivi del Museo Egizio di Torino nel 2014: era stato prodotto un video indirizzato ai bambini sul corretto comportamento durante le visite, inserito nelle videoguide distribuite all’ingresso. Il successo dell’iniziativa ha spinto i produttori a dare il via alla realizzazione di una serie tv vera e propria. La attendevamo per il 2016: ci vorrà un po’ di pazienza in più.

E’ primavera…o quasi!

fantasia-2000

Oggi sembra arrivata la primavera, o almeno così sembra a giudicare dal tepore che ci avvolge. La stagione frizzantina è sempre carica di speranze e nuovi propositi, e personalmente, in mente, di progetti ne ho tanti. Per questo mi auguro che arrivi di gran fretta. Sperando che la dolcissima stagione giunga ad allietare le nostre giornate, vi regalo una chicca targata Disney. Si tratta di un episodio di Fantasia 2000, film d’animazione prodotto in occasione del sessantesimo anno di uscita del primo film, Fantasia (1940).

Come il film precedente la produzione mette al centro ancora una volta la musica accompagnata dalle immagini. Immagini e animazioni diverse. Si tratta di sette capitoli. Quello che vi segnalo è stato realizzato dagli animatori francesi Paul e Gaëtan Brizzi, e ha per titolo L’uccello di fuoco di Igor Stravinskij. Pochi minuti veramente “potenti”: vi sentirete rifioriti, rigenerati.

Libri e Letture ad alta voce: idee in circolo

Lettura alta voce

Io e la mia amica Francesca stiamo facendo grandi cose in nome della nostra passione per gli albi illustrati e la lettura ad alta voce. Abbiamo appena partecipato a Pezzettini – Festa della lettura e continuiamo con i nostri Mercoledì tra le pagine presso la Biblioteca Vaccheria Nardi in Via Grotta di Gregna, con grande entusiasmo.

La partecipazione dei bambini e delle bambine ci rende felici, ci offre nuovi spunti. La lettura ad alta voce a tema, di due giorni fa, ha coinvolto i piccoli (le bimbe erano in maggioranza!) che hanno interagito, risposto ai nostri stimoli, sorriso, e soprattutto si sono divertiti.

Nell’ambiente così caldo e colorato dela Biblioteca, tra tappetoni e cuscini soffici, ci sentiamo a casa e sembra che anche i più piccoli accompagnati dai genitori si rilassino e scatenino la fantasia ad ascoltare storie e fiabe a tema, dopo una giornata di scuola.

Ma non è finita: tra le idee in circolo c’è anche un nuovo progetto per la scuola dell’infanzia che sto presentando presso alcuni Istituti di Roma. Come non essere felice di contribuire a far amare libri e lettura ai più piccoli?

E c’è ancora altro in arrivo. Una nuova sfida che sto elaborando personalmente e un progetto di gruppo con le amiche di Roma maniache dei libri per bambini e ragazzi, degli albi illustrati, come me. Bisogna solo avere un po’ di pazienza: a breve vi svelerò ogni cosa. Stay Tuned!

I sogni di LIA

The Snowman di Jason Briggs

The Snowman di Jason Briggs

I sogni sono il tema che abbiamo affrontato questo mese nei gruppi di Lettura LIA, e noi appassionati di Roma ci siamo incontrati ancora una volta, alla Biblioteca Centrale per Ragazzi, per parlare di sogni, speranze, desideri nella letteratura per l’infanzia. La materia prima quando si tratta di bambini. Importante preservare i sogni nei bimbi, anche se la realtà ci impone di trovare un equilibrio tra storie da raccontare, sogni da vivere, speranze da realizzare e la realtà a cui non si può scampare, anche in tenera età.

Quello stesso equilibrio che troviamo nell’intenso Silent Book dal titolo Il pupazzo di neve (The Snowman) dell’autore britannico Jason Briggs. Il bimbo sogna e vola con la fantasia. Si abbandona alle meraviglie, ai desideri, ma c’è un momento in cui bisogna risvegliarsi, e tornare alla vita e alla realtà. C’è un leggero dispiacere, ma i sogni servono per andare avanti, per entusiasmarsi, per sperare in qualcosa di positivo, per vivere altre esperienze emozionanti ed arricchenti. Legato all’albo classico per l’infanzia del 1978, c’è lo speciale d’animazione per la tv, omonimo, del 1982 di cui vi segnalo una clip con la nota canzone “Walking in the Air”.

Tra i libri su cui abbiamo discusso, c’è anche una chicca di William Joyce, che ho segnalato personalmente. La luna massima aspirazione, ha sempre affascinato autori, artisti, illustratori, cineasti, e questa volta è la location de L’uomo nella luna, capolavoro dell’artista a tutto tondo (sceneggiatore, illustratore, animatore, designer, regista) da cui hanno tratto ispirazione per il film d’animazione “Le 5 leggende” targato Dreamworks.

Continua a leggere

La Pippi Calzelunghe di Hayao Miyazaki e Isaho Takahata

pippi-mimiko-miyazaki

Pippi Calzelunghe è stato il primo libro per ragazzi letto in autonomia, regalatomi da mio padre. Ho un affetto particolare per la bambina senza paura, ribelle e indipendente che ha accompagnato innumerevoli generazioni. Pensare che quest’anno il libro compie 70 anni mi fa molta tenerezza. Il libro ha molti anni sulle spalle, ma è ancora di una freschezza insuperabile.

Il tenero e bizzarro personaggio nasce nel 1941, quando Karin, la figlia dell’autrice svedese Astrid Lindgren aveva 7 anni. Fu lei a chiedere alla mamma di raccontarle delle storie sulla bimba dalle calze colorate (il nome lo ideò la stessa bambina), una diversa dall’altra. L’anno dopo la Lindgren iniziò a scrivere i racconti sulla bimba dalle trecce sparate ai lati, e dei suoi amici Tommy e Annika. Pippi, figlia di un pirata, trascina i fratellini in avventure strepitose al limite dell’inverosimile per dei bambini della loro età, ma proprio per questo avvincenti.

pippi-calzelunghe-libro

Pippi Långstrump (questo, il titolo originale) venne pubblicato in seguito, nel 1945, e illustrato da Ingrid Vang Nyman di cui vedete una chicca in bianco e nero (tratta dall’edizione Gli Istrici di Salani).

Continua a leggere

Lettura ad alta voce: il corso di Pino Grossi

pino-grossi

Ho scoperto Pino Grossi, attore e formatore romano, grazie alla mia passione per la lettura. L’artista che lavora per il Comune di Roma presso la Biblioteca Valle Aurelia dal 1999, è un professionista, di lunga esperienza, capace di trasmettere grande entusiasmo. Da anni organizza corsi-laboratori di lettura a voce alta per adulti, con lo scopo di promuovere la lettura tra i bambini e le famiglie.

Ho seguito un corso di Pino organizzato dalle Biblioteche di Roma dal titolo Leggere ed ascoltare, la pratica della lettura ad alta voce, e voglio condividere con voi questa bella esperienza. Il laboratorio è composto da nove ore distribuite in tre pomeriggi.

Il gruppo presente al corso di marzo era eterogeneo con esperienze ed età diverse sulle spalle, ma uniti da una sola passione: gli albi illustrati per bambini.

“In uno di due modi riesci a fare breccia nel cuore di chi ascolta: con il significato o con il suono: è quanto afferma Bruno Tognolini poeta, scrittore, sceneggiatore di fama internazionale. Pino introduce il corso con questo concetto a lui molto caro.

Siamo in diciannove, e c’è grande partecipazione. Tutti dicono la propria e intervengono. Pino stesso si stupisce di tanto coinvolgimento. Ma sono la sensibilità e la fantasia a coinvolgere.

Continua a leggere

Alberi da leggere

alberi-da-leggere-2

Alberi arricchenti, ossigenanti, accoglienti, protettivi. La natura è parte della nostra esistenza, e ci vuole bene.

Gli alberi creature possenti e magiche ne sono la massima espressione. Buoni con gli esseri umani, generosi, ma delle volte ce ne serviamo in maniera egoistica. Noi amiche di Lia ci siamo incontrate a Roma per parlare di natura, alberi, educazione ambientale. Creature imponenti: ippocastani, pruni, betulle, salici piangenti, castagni, non ha importanza. Testi immensi, poetici, ricchi di figure ci hanno donato radici, nutrimento, accoglienza, amicizia, amore.

Tanti i libri presentati. Tutti abbiamo un libro o più albi del cuore che hanno accompagnato la nostra vita, che rappresentano un momento e delle emozioni importanti. Tra i numerosi spunti, ve ne segnalo alcuni.

Ad introdurre l’incontro due classici: “Il volo della martora”, i racconti di Mauro Corona, e “Bandiera” di Mario Lodi.

lalbero-di-anna

Per mettere un po’ di poesia e creare l’atmosfera ideale c’era “L’albero di Anna”, di Irène Cohen-Janca illustrato da Maurizio A. C. Quarello, il meraviglioso ippocastano protagonista della vita di Anna Frank: l’albero che la bambina vedeva dalla finestra, racconta di se stesso prima di essere abbattuto.

Continua a leggere