Paesaggio: letture alla Scuola dell’Infanzia

Letture ad alta voce alla Scuola dell’Infanzia I.C. Alberto Sordi di Roma

I bambini, attenti osservatori, non attendevano altro. I più grandi delle tre sezioni, tutti in circolo, in assoluto silenzio, seduti a terra accanto alla maestra Alessandra. Affamati di racconti mi hanno accolto con grande entusiasmo, sbirciando nella mia “borsa delle storie”.

Per Il Maggio dei libri il tema delle letture ad alta voce che ho condotto presso la Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo Alberto Sordi era il Paesaggio. Albi illustrati e altri divulgativi per scorprire l’universo attorno a noi. I bimbi, rispondendo ai miei stimoli, hanno subito descritto cosa fosse il Paesaggio. E hanno esposto con precisione la differenza tra il paesaggio naturale e quello “costruito” dall’uomo.

A partire dai grandi pittori impressionisti di fine Ottocento che davano grande importanza alla luce, alle ombre (colorate), ai colori, al lavoro all’aria aperta, all’uso delle tinte complementari senza mai diluire i colori. Osservare quei dipinti è un fluire di emozioni per i bambini, e per me.

Il giardino di Matisse di Samantha Friedman e Cristina Amodeo (Moma – Fatatrac) è l’albo di partenza. Per comprendere e associare forme e colori in un gioco di collages. Un gioco d’artista che i bimbi hanno compreso fin da subito: da ogni forma può nascere qualcosa grazie all’aiuto della propria fantasia.

Lettura dell’albo illustrato “Il giardino di Matisse”

Oltre il Giardino del Signor Monet di Giancarlo Ascari e Pia Valentinis (Lapis) avvicina i piccoli alla vita e al lavoro all’aria aperta di Monet. I suoi giardini erano delle opere d’arte. Non solo i dipinti a tema ma anche la distesa di verde, di fiori e piante che circondavano la sua casa a Giverny in Normandia. Un percorso coinvolgente, un linguaggio semplice e vicino all’esperienza dei bambini.

Stagioni di Blexbolex (Orecchio Acerbo) è un albo dalle mille risorse per lavorare con testo e immagini. Accostare le illustrazioni e cercare i collegamenti con lo scorrere delle stagioni ha stimolato la curiosità e l’esposizione dei piccoli alunni. Le voci dei bambini si affastellavano per descrivere i propri umori e l”ebbrezza” provata alla vista di quei paesaggi.

Nell’erba di Komako Sakai e Yukiko Kato (Babalibri) è la lettura successiva. Quante meraviglie si possono scoprire in una distesa d’erba. Ogni piccola cosa è un mare di emozioni, a tutte le età. Come per Yuchan, una bambina in cerca di avventura, alla scoperta dell’ universo che la circonda. Nonostante un momento di smarrimento, la natura la assorbe.

Schizzo in città di Jean-Luc Fromental, Joëlle Jolivet e P. Floridi (Il Castoro) mi dà modo di chiudere l’esperienza divertendoci. Un libro con le alette. Un libro di grandi dimensioni con cui coinvolgere e rendere partecipi i bambini. Aprono l’aletta e indovinano l’oggetto che il simpatico protagonista trasporterà a destinazione. In una città ricca di sorprese, alla scoperta del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...